News

Approfondimenti e notizie sull’export a livello globale.

COVID. AC&E: L’80% delle apparecchiature per la sanificazione dell’aria sono inefficaci. Bene i raggi UV-C contro il Coronavirus.

Verona, 14 aprile 2021 – L’80% delle apparecchiature per la sanificazione dell’aria per combattere il Covid-19 non è efficace. Lo rivela uno studio di AC&E di Verona che ha accertato che buona parte dei dispositivi analizzati non garantisce il 99,9 pubblicizzato, ma solo valori molto inferiori, addirittura nulli in alcuni casi.
In particolare, ciò riguarda soprattutto le apparecchiature costruite in Cina o Italia, mentre la migliore efficacia e la completezza delle informazioni si riscontrano nei dispositivi costruiti in Usa, Germania, Svizzera e Lussemburgo. Lo studio ha altresì rivelato che sono i raggi ultravioletti UV-C lo strumento migliore per abbattere patogeni e virus (compreso il coronavirus) nell’aria, distruggendoli.
Gli ingegneri di AC&E in oltre sette mesi di analisi hanno inoltre stabilito, con calcoli matematici, e sistemi di simulazione numerica molto sofisticati della Siemens, il livello di energia necessaria per la distruzione dei patogeni e virus nell’aria arrivando a dimensionare l’energia ceduta dalla lampada UV-C durante il tempo di attraversamento dei patogeni. Leggi il comunicato completo

Articolo Corriere di Verona, 15 aprile 2021

Articolo Corriere del Veneto, 14 aprile 2021

Articolo Telenuovo.it, 18 aprile 2021

Articolo Tecnomedicina, 14 aprile 2021

Articolo La Cronaca di Verona, 13 aprile 2021

Articolo Prima Verona, 14 aprile 2021

Servizi televisivi:
Telenuovo.it
Rainews.it 
TGR Leonardo (dal minuto 4.08)